COME ORGANIZZARE UN MATRIMONIO

Per organizzare un matrimonio non servono molti documenti.
Vi verranno richiesti alcuni documenti dal Comune e altri dal pastore.
Grazie all'introduzione dell'autocertificazione, tra l'altro, la burocrazia si è notevolmente ridotta e le procedure sono state semplificate.

Vi consigliamo in ogni caso di prevedere un colloquio chiarificatore con l'ufficio del Pastore e il Comune almeno tre mesi prima della data prevista, al fine di aver ben presente tutta la trafila che dovrete seguire ed evitare quindi possibili sorprese.
Fate attenzione: i documenti, sia del Comune sia della Chiesa, hanno validità di 6 mesi!

Cosa chiede la Chiesa
Il modo più semplice è quello di avviare l'iter partendo dai documenti richiesti dalla Chiesa. Fissate un appuntamento con il vostro pastore e lui vi spiegherà al meglio tutto quello che occorre per il vostro matrimonio.

Segue quindi la formalità del consenso religioso, dopo la quale vi viene consegnato il certificato di richiesta delle pubblicazioni da consegnare in Comune.

Documenti e atti in Comune
A questo punto dovete recarvi presso il Comune di competenza. In ogni Comune c'è un ufficio preposto alla registrazione dei matrimoni. Occorre portare un documento di identità valido e sarà l'ufficiale comunale stesso a indicarvi i documenti necessari, che sono l'atto di nascita e il certificato contestuale (contenente informazioni anagrafiche).
Occorre quindi fissare una data per presentare il consenso, una procedura ufficiale tramite la quale il Comune registra la reciproca volontà di sposarsi. A questo punto il Comune espone le pubblicazioni. Al termine (dopo circa un paio di settimane) viene rilasciato il certificato di avvenute pubblicazioni, da consegnare al pastore.

I documenti di matrimonio per i cittadini stranieri
Per poter effettuare il giuramento e sposarvi sono necessari:

  • il passaporto valido;
  • il nulla osta rilasciato dal vostro Consolato (o Ambasciata) con firma autenticata in Prefettura se il vostro paese di origine non è membro dell’Unione Europea;
  • se siete residenti in Italia, i certificati di stato libero e di residenza;
  • per i rifugiati è inoltre obbligatorio il nulla osta rilasciato dall’ACNUR (l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati).

Per organizzare la vostra cerimonia nuziale non esitare a contattarci, saremo lieti di offrirti tutte le informazioni necessarie.

 

CONSIGLI DALLA PAROLA DI DIO

"E i due saranno uno"
Vangelo di Marco 10,8


Lei lui - La divisione che moltiplica

Genesi 1: 26 -27 "Poi Dio disse: facciamo l’uomo a …Li creò maschio e femmina".

Genesi 5:2 "Li creò maschio e femmina … diede loro il nome di uomo".

Dio chiama Adam uomo e donna perché entrambe creati da lui dalla stessa materia e da ad entrambe il dominio su tutto. Solo in un secondo tempo Adam chiama la versione femminile di ciò che Dio aveva creato Eva .

Il comandamento di dominare su tutto viene dato all’uomo maschio e femmina , uomo e donna, perché fin dall’inizio Dio volle creare una creatura che si compensasse non per formarne due. Ma che l’insieme era una esplosione d i potenza della sua creazione.

Sinergia (dal greco syn=con érgon =opera) azione combinata che risulta di efficacia potenziata rispetto alla semplice sommatoria.

Levitico 26 :8 Benedizione sinergica

Genesi 2 :24 "L’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e saranno una sola carne".

Una delle caratteristiche dell’unità matrimoniale è vivere insieme, sembra banale non possiamo pensare ad una unione vivendo separatamente, incontrandosi sporadicamente.

Dio da' questo comandamento per poter effettuare la sua sinergia.

Nella via di tutti i giorni si incontrano le gioie e i dolori. Per costruire bisogna accordarsi sul progetto, parlare la stessa lingua non parlare come ai tempi di Babele.

Cosa successe a Babele ? Confusione

Finito l’innamoramento si cominciano a vedere i difetti? O gli effetti della convivenza? Tutto diventa troppo. Il tubetto del dentifricio troppo strizzato, il sapone troppo bagnato, le ciabatte tropo in giro, come parla con le altre o con gli altri, quando ho bisogno non è mai intorno.

Il gioco del nemico è di osservare i nostri comportamenti e portare a segno quello che ci lascerebbe più lontani da Dio dopo il suo attacco.

Cosa ci chiede il Signore ? Di amare. Egli ha messo il Suo amore in noi



Lei lui - Pupa e secchione?

Genesi 1:26 Poi DIO disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine e a nostra somiglianza, ed abbia dominio sui pesci del mare, sugli uccelli del cielo, sul bestiame e su tutta la terra, e su tutti i rettili che strisciano sulla terra».

Genesi 1:27 Così DIO creò l'uomo a sua immagine; lo creò a immagine di DIO; li creò maschio e femmina.

La vita umana fu creata a immagine di Dio. Questa immagine fu importata solamente agli essere umani. La parola immagine (selem) viene qui usata in senso figurato, poiché Dio non ha forma umana. Significa condividere anche se in modo imperfetto la natura di Dio, vale a dire gli attributi che Egli puo’ comunicare (vita, personalità, verità, saggezza, amore, santità, giustizia. Ef. 4:22; Col. 3:9-10 ). Li creò a sua immagine con il preciso scopo che questi dominasse o rendesse soggetta la terra. …

Per la parola “uomo” usata nelle nostre Bibbie, il testo ebraico originale ne usa due:

1. Adamo la quale di solito si riferisce : all’umanità in senso collettivo, persone, qualcuno, una parola generica per l’uomo come immagine di Dio.

2. Iysh che vuol dire “uomo Maschio”.

Da Genesi 1 a 2: 22 Viene usata la parola Adam

Genesi 2:7 Allora l'Eterno Dio formò l'uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito di vita, e l'uomo divenne un essere vivente.

L’opera di creazione della vita umana consistette sia le formare dalla polvere sia nel infondere il respiro.

La parola"Formò (da yasar ebraico = comprimere o ammodellare in una forma. Dio “disse” …formò l’uomo con le sue stesse mani. ) descrive il lavoro di un artista. Come un vasaio forma un vaso d’argilla, così Dio formò l’uomo dall’argilla… e’ terreno. La parola ebraica uomo (adam, da cui deriva Adamo 2:20) ha qualcosa in comune con la parola terreno (adamah 3:17). Divenne un essere vivente (anima vivente) quando Dio soffio’ l’alito vitale. {Rigenerazione attraverso il Soffio dello Spirito}.

Genesi 2:21 Allora l'Eterno DIO fece cadere un profondo sonno sull'uomo, che si addormentò; e prese una delle sue costole, e rinchiuse la carne al suo posto.

Genesi 2:22 Poi l'Eterno DIO con la costola che aveva tolta all'uomo ne formò una donna e la condusse all'uomo.

Genesi 2:23 E l'uomo disse: «Questa finalmente è ossa delle mie ossa e carne della mia carne. Lei sarà chiamata donna perché è stata tratta dall'uomo».

Dio creo’la Donna (Eva, che in ebraico somiglia alla parola 'vita') dalla carne di Adamo . Ossa tessuto proteico impregnato di Sali minerali princ. fosfato di calcio (vedi suolo terra)

Cosa rinchiude la gabbia toracica ? Gli organi vitali, il cuore i polmoni . L’uomo doveva proteggere la donna.

IL costato di Gesù è stato ferito ...hanno ferito la chiesa.

Non e’ bene

Genesi 2:18 Poi l'Eterno DIO disse: «Non è bene che l'uomo sia solo; io gli farò un aiuto conveniente a lui».

L’opera del terzo giorno fu chiamata buona quando ci fu la creazione sia del maschio e che della femmina.Solo allora infatti, il programma culturale voluto da Dio poteva arrivare alla sua pienezza genealogica. Genesi 1:28 E DIO li benedisse e DIO disse loro: «Siate fruttiferi e moltiplicatevi, riempite la terra e soggiogatela, e dominate sui pesci del mare, sugli uccelli del cielo e sopra ogni essere vivente che si muove sulla terra».

Un aiuto

La donna fu fatta per l’uomo.Il termine aiuto non sminuisce la donna dato che viene usato nella scrittura per definire Dio Onnipotente (Sal. 33:20….) Vuol dire adatta a lui. Non sua schiava, ma sua regina “che gli sia convenevole” (ebraico = Keneghdo) suggerisce soprattutto corrispondenza, somiglianza .la versione C.E.I.: " gli voglio fare un aiuto che gli sia simile".

1 Pietro 3:7 dice che la donna è il vaso debole come la porcellana.


Lei lui - Differenze scientifiche

Tra la 17 –21 settimana nel grembo materno il maschio manda degli impulsi del fatto che è tale e in questo si forma un ormone chiamato testosterone Questo distrugge delle cellule della parte destra del cervello del maschio.

Ecco perché la parte destra è meno sviluppata della sinistra. La femmina le ha tutte e due sviluppate ugualmente. Il maschio di conseguenza usa maggiormente la sinistra dove risiedono la logica, la razionalità, la praticità ed i ragionamenti.

Anche la femmina le ha, ma ha anche la parte destra sviluppata sede dei sentimenti, emozioni, linguaggio, sensibilità, fantasia.

L’atteggiamento preponderale sinistro si vede già nei bambini piccoli.

E’ una ricchezza se utilizzata bene all’interno della famiglia.

L’uomo pensa una sola cosa alla volta,… la donna anche due o più contemporaneamente.

La preghiera cambia le cose

Lui: “Sono convinto che….” Lei: “sento che……”

Dobbiamo proclamare la mente di Cristo. Non mancare di rispetto verso il marito o la moglie.


Lei lui - I bisogni più importanti

Cinque bisogni più importanti per la donna.

1. Tenerezza. Sentirsi desiderata. Bigliettini, regalini, parole dolci, sorprese …

2. la conversazione profonda e generale: non si accontenta del si e no, ma

3. l’onestà e l’apertura non gli piace che gli si nascondano le cose

4. Protezione . Sostegno finanziario...

5. Un marito interessato a lei e ai suoi figli.

Cinque bisogni più importanti per l’uomo.

1. Amicizia e divertimento. Uscire, fare insieme cose…

2. La soddisfazione sessuale

3. L’attraenza

4. Supporto domestico

5. Ammirazione da parte di sua moglie

Dobbiamo esaltare ciò che ha di buono l’altro. L’armonia nella coppia più la fede nel Signore e la fiducia l’uno verso l’altro, fa si che si possa fluire bene insieme nel ministero che lui ci ha affidato (portare anime a Cristo).

Siamo una testimonianza.